WATSU

   

 

 

Watsu è la pratica acquatica più innovativa creata negli ultimi 20 anni; nata dall’ispirazione di Harold Dull in California, viene praticata in acqua ad una temperatura di 35°C. 
In acqua cambia il modo in cui sentiamo il nostro corpo, in relazione a noi stessi, agli altri, all’ambiente circostante. L’acqua ci sostiene, ci accoglie, stimola e amplifica i nostri sensi attraverso il contatto con la pelle. Immersi in acqua, soprattutto se calda , abbiamo una percezione più chiara di quelle zone del nostro corpo a cui normalmente prestiamo poca attenzione. I confini risultano più definiti e nello stesso tempo più estesi. 
Grazie al sostegno e alla carezza dell’acqua ogni parte del sistema trae beneficio, apportando giovamento alle diverse dimensioni dell’essere. 
Watsu è la danza di due cuori nell’acqua, è la profonda connessione con antiche memorie, è il ricordo di quello stato dell’essere unificato col Tutto.